i consigli del benessere di
Despar Sicilia
{{'2019-04-02 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

Come imparare (davvero!) dai tuoi errori

Già da piccoli si impara che quando si cade, ci si rialza: è una cosa naturale, che accade (quasi) quotidianamente. E da grandi il fatto di cadere e rialzarsi diventa una vera e propria metafora della vita e la dimostrazione che è necessario imparare dai propri errori.

Abbracciare gli errori per crescere
Errare è umano, si sa. L’importanza è accettare la possibilità di sbagliare e andare avanti. Ecco un semplice vademecum per guardare agli errori come a occasioni che aiutano a crescere.

  • Osservare e valutare la situazione
    Di sicuro, la prima cosa da fare quando ci si rende conto di aver commesso un errore è evitare i comportamenti impulsivi. Fermarsi a esaminare e comprendere la situazione in cui ci si trova permette di non aggravare la condizione, anzi, distaccandosi sarà possibile riflettere in maniera più lucida.
    I comportamenti, di solito, sono conseguenti a decisioni prese tenendo in considerazione diversi fattori, ecco perché a posteriori non bisogna biasimarsi: probabilmente le premesse, da quando si è presa la decisione, sono cambiate.


  • Scrivere i punti di vista e parlarne con la persona coinvolta
    Il passo successivo è una fase analitica in cui, mettendo per iscritto il proprio punto di vista, ci si rende conto di alcuni meccanismi inconsci adottati. Se nella situazione è interessata anche un’altra persona, parlando direttamente con lei si potrà comprendere meglio il suo punto di vista.
    Questa fase di analisi e confronto è un’abilità che si sviluppa con l’utilizzo, quindi affinarla sarà utile per tutta la vita. Inoltre, ciò permette di sviluppare autostima, empatia, rispetto per sé e gli altri e creatività nelle negoziazioni.


  • Celebrare gli errori
    Dopo aver compreso i diversi punti di vista, si potrà anche ridere degli errori commessi, se non è successo nulla di grave. Per rimediare ed evitare di ricommettere lo stesso errore, è necessario abbracciare il cambiamento, grande o piccolo che sia, e guardarlo come un avvenimento positivo.


  • Cambiare atteggiamento
    Dopo aver analizzato la situazione e accettato di aver commesso degli errori, si capisce che per recuperare e crescere è necessario dare una svolta alla propria vita, abbandonando atteggiamenti nocivi, o adottandone di più salutari.

Imparare dai propri sbagli permette di crescere veramente, quindi il buon proposito per un futuro migliore è quello di non rinnegare gli errori ma promettersi di imparare da essi per crescere.

Potrebbero interessarti anche:

{{'2019-02-02 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-02-02 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

5 consigli per essere felice

Essere felici non è qualcosa che capita per caso.

scopri di più
{{'2018-12-07 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2018-12-07 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Il segreto per essere creativi in 3 mosse

Ormai è tempo di pensare ai regali di Natale! Voi avete già pensato a tutto o state ancora cercando un’idea geniale per accontentare tutti senza fare i salti mortali?

scopri di più