in viaggio nei luoghi di
Despar Sicilia
{{'2019-08-15 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

Sulla prua di un peschereccio, la Madonna di Portosalvo benedice i naviganti. A Marina di Ragusa il Ferragosto tra fede e folclore

A vederle da lontano sembrano coriandoli colorati su un’immensa distesa di acqua blu. Da vicino appaiono nella loro vivacità di colori, tutte in fila, quasi a scudo della loro patrona, Santa Maria di Portosalvo. Una suggestiva processione a mare caratterizza il Ferragosto di Marina di Ragusa: dalla riva in migliaia seguono il lento procedere del simulacro mariano tra le onde del mare ibleo, seguito da centinaia di barche di ogni dimensione, un misto di fede e folclore in onore della protettrice dei marittimi.

Nella nota frazione balneare i festeggiamenti della Madonna durano diversi giorni, per raggiungere il momento clou e più emozionante il 15 agosto con il corteo a mare. Il sacro si mischia al profano, com’è spesso tipico degli appuntamenti della tradizione siciliana, alternando celebrazioni eucaristiche a concerti e spettacoli in piazza per omaggiare la Vergine in quella che è conosciuta come la “festa dei pescatori”, nata per ricordare il salvataggio, per opera della Madonna, di un naufrago durante una tempesta e oggi divenuta appuntamento seguitissimo dalla gente del posto e da tantissimi turisti. Un crescendo di entusiasmo accompagna i giorni che precedono il Ferragosto, le celebrazioni religiose iniziano già nove giorni prima, in occasione del solenne novenario in preparazione della vera e propria festa, mentre quelle folcloristiche tre giorni prima, per poi esplodere appunto il 15 agosto.

La mattinata è scandita dai colpi di cannone, dal suono festoso delle campane e dal risveglio musicale del Corpo bandistico “Vito Cutello” di Chiaramonte Gulfi che attraversa il centro cittadino. Momento attesissimo a metà mattina lo spettacolare “palo a mare”, il tradizionale gioco del “legno a mare” che vede sfidarsi tantissimi giovani nell’ardua impresa di camminare lungo un’asse di legno appoggiato su un’imbarcazione e unto di grasso: ovvio lo scivoloso tuffo a mare!
Nel pomeriggio poi il momento strettamente religioso con l’avvio della processione lungo le strade cittadine e il suo arrivo al Porto Turistico Marina di Ragusa dove la statua della Madonna viene sollevata e imbarcata a prua di un peschereccio. Si dà così inizio al corteo in mare che raggiungerà Punta di Mola: seguito da tantissime imbarcazioni, il peschereccio percorrerà tutto il litorale come forma di benedizione dei mari e dei naviganti. Al termine farà ritorno al Porto ibleo dove, dopo lo sbarco, proseguirà per altre vie del paese per rientrare in tarda serata in chiesa.
La festa si concluderà con un concerto in piazza e con i tradizionali fuochi d’artificio sempre al Porto Turistico che potranno essere ammirati da tutto il litorale e dalle tante barche a mare.

La tradizione negli anni si è colorata di sfumature moderne e di appuntamenti più d’intrattenimento, resta però la stessa rispettosa atmosfera a circondare uno degli eventi più spettacolari della Sicilia, la commozione che si unisce alla felicità di vivere un momento tanto particolare, ma soprattutto l’augurio del “buon vento” in quel mare quotidiano che è la vita.

I tuoi punti vendita a Marina di Ragusa (RG):
• EUROSPAR - Via Caboto
• DESPAR – Via Sortino
• DESPAR – Via Ottaviano

Potrebbero interessarti anche:

{{'2019-09-19 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-09-19 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Mulini a vento e montagnole bianche: alle saline di Trapani un paesaggio paradisiaco

Specchi d’acqua incorniciati da piccole strisce di terra.

scopri di più
{{'2019-09-12 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-09-12 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Il Castello di Nelson e l’oro verde: a Bronte tra storia e gusto

Il perché l’ammiraglio Horatio Nelson scelse Bronte

scopri di più