in viaggio nei luoghi di
Despar Sicilia
{{'2019-07-04 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

La Sicilia più autentica nei mercati di Palermo

Devi socchiudere gli occhi di fronte a simili sfumature di colore, tanto sono accese come nel più variopinto quadro di pop art. Gli odori ti riportano alla Sicilia di un tempo, profumi che si mescolano nelle cucine delle nonne. In sottofondo il chiassoso contrattare degli ambulanti e il loro pittoresco accento locale.
Il cuore della città nel cuore della città: perché i mercati sono l’anima di Palermo, quella più energica, più eterogenea, forse più bizzarra, ma certamente quella più verace.
Nocciolo della quotidianità palermitana, tappa turistica obbligatoria, la Vucciria, Ballarò, insieme al Capo e a Borgo Vecchio (ma l’elenco è lungo) pullulano di vita propria.

A proteggerne l’identità da ogni infiltrazione moderna, come fosse un’antica roccaforte, le stradine attorno. Quartieri antichi, palazzi nobiliari, porte cittadine: un’anticamera che accompagna il visitatore alla scoperta delle ricchezze merceologiche dei mercati, dalle carni al pesce alla frutta e verdura ai salumi alle spezie e tanto altro, e al contempo ne prepara l’anima per permetterle di cogliere ogni dettaglio e così rifocillarsi di gioia vitale.

La Vucciria di Piazza Caracciolo e dintorni, magnificamente rappresentata da Renato Guttuso nel suo famoso dipinto, è il mercato più antico e noto di Palermo. Da bottega della carne – era infatti chiamato Bucciria dal francese boucherie, ovvero macelleria – col tempo divenne mercato per la vendita del pesce, della frutta e degli ortaggi a cui oggi si aggiunge un’infinita varietà di prodotti esposti nelle famose lastre di marmo chiamate balate.

Nel quartiere popolarissimo del Capo sorge l’omonimo mercato che interessa diverse strade della zona formatasi in età musulmana e che oggi è teatro di pittoresche trattative tra turisti, gente del posto e venditori.
Vivacità etnica e scenario cinematografico, scelto dai palermitani per la loro spesa quotidiana, invece per Ballarò che da piazza Casa Professa si allunga verso Porta Sant'Agata.
Infine Borgo Vecchio, tra Piazza Sturzo e Piazza Ucciardone, usato dai giovani come luogo d’incontro dove trascorrere le loro serate.
Palermo è nei suoi mercati, vive lì dentro: così allegri, policromi, a volte contraddittori, contagiosi, sempre in movimento, diventano emblema del suo carattere cittadino che la notte tra il 14 e il 15 luglio acquista maggiore intensità grazie a uno dei momenti più caratteristici e apprezzati al mondo: ‘U fistinu, il Festino di Santa Rosalia, patrona della città.

Tra folclore e religiosità l’appuntamento è un richiamo per migliaia di turisti che assistono rapiti alle celebrazioni per il ritrovamento delle reliquie della Santuzza sul Monte Pellegrino, che liberò la città dalla peste nel 1624. Una lunga processione del Carro accompagna la Santa dalla cattedrale al Foro Italico, attraversando alcuni dei punti più belli e suggestivi del capoluogo siciliano, per culminare con i tradizionali fuochi d’artificio che illuminano il foro Umberto I fino alla Cala.

Ma Palermo è anche scrigno di monumenti e siti straordinari, come la maestosa Cattedrale, che ripercorre la storia millenaria della città con i suoi diversi stili; il Palazzo dei Normannicon la sua sublime Cappella Palatina; il quartiere kalsa con i tanti palazzi storici, in primis il Palazzo Abatellis, sede della Galleria regionale della Sicilia, e la Fontana Pretoria o Fontana della Vergogna per via delle nudità esposte; Palazzo Chiaramonte, noto come lo Steri, oggi sede del Rettorato degli Università degli studi di Palermo; il quartiere marinaro dell’Arenella, e tanto altro.
Accade spesso in Sicilia che a visitare un luogo ci si senta presto parte di esso. Accade di più a Palermo: per qualche magico incantesimo, una volta vissuta, la si porterà per sempre nel cuore.

I tuoi punti vendita a Palermo:
• Despar - Via Gustavo Roccella, 50H
• Despar - Via Dante, 92
• Despar - Via Ruggero Leoncavallo, 16/18
• Despar - Via Vaccarini, 21/25 - 22/34
• Despar - Via Alessi, 101/117
• Eurospar - Viale dell'Olimpo, 24
• Eurospar - Via Eugenio L'emiro, 22

Potrebbero interessarti anche:

{{'2019-10-17 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-10-17 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Il tartufo di Capizzi: la perla dei Nebrodi. Tra fede e folclore un viaggio nel comune messinese.

Tronche le braccia, pugnerem coi petti.

scopri di più
{{'2019-10-10 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-10-10 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Tra le pagine di un romanzo storico, passeggiamo alla scoperta di Caccamo

La “Cartagine di Sicilia”. Circonda il visitatore della sua atmosfera tipicamente medievale.

scopri di più