in viaggio nei luoghi di
Despar Sicilia
{{'2019-06-06 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

Incastonato nella roccia, una passeggiata al Teatro Greco di Siracusa.

Un teatro ricavato nella pietra, nel cuore di Siracusa. Altissimo esempio di architettura civile dell’antichità, era l’edificio per spettacoli più importante del mondo greco-occidentale.

Ogni anno sono migliaia i visitatori che passeggiano lungo la scalinata del Teatro Greco aretuseo, collocato all’interno del bellissimo contesto ambientale del Parco archeologico della Neapolis. Un’atmosfera quasi rarefatta che grazie al fascino millenario della costruzione, fagocita lo spettatore, tra grotte e gradinate di pietra.

Questa immensa realtà antica, ogni anno in primavera, si illumina di una luce particolare in occasione del Festival del Teatro greco di Siracusa. Migliaia e migliaia di spettatori accorrono da ogni parte d’Italia e del mondo per assistere alla messe in scena delle tragedie classiche, a cura dell’Istituto nazionale del dramma antico, in uno scenario assolutamente unico. Quest’anno il Festival celebra la sua 55^ edizione con le rappresentazioni “Elena” e “Le Troiane” di Euripide e “Lisitrata” di Aristofane.

La sua struttura rispecchia quella del modello classico della Magna Grecia, tre gli elementi principali: il koilon (o càvea), l’Orchestra e la Scena o Skene.
Il koilon è stato realizzato interamente nella roccia e costituito da gradinate di pietra a forma di semicerchio, divise in settori che accoglievano fino a 15.000 persone distribuite in base al ceto sociale.
L’Orchestra era invece la zona centrale della struttura, dove si esibiva il coro tra danze e canti e dove recitavano gli attori. A caratterizzarla i passaggi laterali da cui gli spiriti facevano le loro apparizioni sceniche.
Infine la Scena, ovvero lo spazio principale in cui avveniva l’azione, che a Siracusa oggi presenta profondi solchi e scavi.
Adibito a luogo di culto e di grandi assemblee popolari, il Teatro Greco ha ospitato anche processi pubblici e, in epoca romana, spettacoli circensi e di varietà. Nel Medioevo vive un periodo di declino, per essere poi abbandonato a vandalismi e furti che hanno intaccato parte della struttura. Ma ancora tanto è il fascino che l’edificio esercita in cui lo ammira e negli archeologici e storici di tutto il mondo che continuano a studiarlo con vivo interesse, per scoprirne ogni recondito segreto.

Il tuo punto vendita a Siracusa (SR):
• Eurospar - Viale Teracati, 103

Potrebbero interessarti anche:

{{'2019-06-21 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-06-21 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

A Racalmuto, terra natia di Leonardo Sciascia, grande figlio del Novecento italiano

È Racalmuto il borgo in provincia di Agrigento che ha dato i natali a una delle figure più importanti della letteratura italiana.

scopri di più
{{'2019-06-14 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-06-14 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Tra tradizioni e sapori, a Troina gustiamo la “Vastedda cu sammucu”

Spessa, morbida e dalla crosta croccante e dorata.

scopri di più