in viaggio nei luoghi di
Despar Sicilia
{{'2019-05-02 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

La città delle ville: a Baaria il ritratto di una Sicilia antica

Set naturale di pellicole straordinarie, ha dato i natali a personaggi illustri: è la città delle ville dall’inestimabile patrimonio architettonico e dall’atmosfera d’oltretempo. Secondo comune più popolato della provincia di Palermo, Bagheria accoglie i turisti che la visitano con la sua bellezza particolare.
Le ville settecentesche tripudio del barocco; i due viali principali, Corso Butera detto “Stratuni” e Corso Umberto I noto come “Stratunieddu”; le chiese, i monumenti: una visita che regala un viaggio a ritroso nel tempo, nella Sicilia che fu.

Indimenticabili le scene ambientate tra le sue vie e angoli più suggestivi che hanno fatto la storia della cinematografia mondiale: Johnny Stecchino, Nuovo Cinema Paradiso, il più recente Baaria (Bagheria nel dialetto locale), sono solo alcuni dei film girati nel comune palermitano che hanno tracciato un ritratto unico di questa terra baciata dal sole.

Scelta tra il XVII e il XVIII secolo dall’aristocrazia palermitana come luogo di villeggiatura, divenne residenza permanente di Giuseppe Branciforti, Principe di Butera, che dopo la morte prematura del figlio decise di ritirarsi a vita privata in questo luogo riservato. Qui il principe fece costruire Villa Butera, chiamato ‘u palazzu, sontuoso edificio in stile neoclassico che risplende con il suo maestoso portico colonnato, attorno al quale si sviluppò via via il tessuto urbano fino a raggiungere l’assetto attuale.

Nel corso dei secoli tanti viaggiatori e scrittori famosi, come Wolfgang von Goethe e Karl Friedrich Schinkel, fecero tappa a Bagheria, perdendosi tra le sue ricchezze artistiche che ancora oggi conquistano il cuore di chi la visita. Da ammirare, tra le tante ville, Villa Palagonia, nota come la Villa dei mostri per le sue statue mostruose che arricchiscono il muro di cinta, Villa Cattolica che ospita la Civica Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea intitolata a Renato Guttuso, Villa Valguarnera dal panorama mozzafiato che incantò anche Maria Carolina d’Austria. Tante poi le chiese e particolare il sistema militare delle torri, costruito dal XV secolo, con otto torri distribuite strategicamente sulle campagne limitrofe attorno alle quali nacquero masserie tipiche della zona.

Quasi un legame speciale quello tra Bagheria e il genio creativo: nel passato meta prediletta per celebri personaggi affascinati dalla sua pace e bellezza culturale e oggi set naturale ideale, il comune palermitano ha dato anche i natali ad artisti di fama internazionale. Il regista e premio Oscar Giuseppe Tornatore, il pittore Renato Guttuso, il fotografo Ferdinando Scianna, il poeta Ignazio Buttitta: uomini illustri che attraverso la loro arte hanno narrato la terra natia, regalando al mondo un ritratto emozionale unico di questo angolo della Sicilia tutto da scoprire.

Il tuo punto vendita a Bagheria (PA):
•Eurospar - Via Catullo

Potrebbero interessarti anche:

{{'2019-07-18 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-07-18 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

L’Isola delle Femmine, tra leggende e natura, tuffiamoci nelle sue splendide acque

In un tempo indefinito, per punizione, tredici ragazze turche furono messe su una nave senza guida, lasciata in balia del mare e dei venti.

scopri di più
{{'2019-07-11 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-07-11 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

A Ferla passeggiamo tra la storia e la natura dell’antica Pantalica

La natura si “diverte” a prediligere alcune terre: le sceglie e le bacia di bellezza e fascino.

scopri di più