i consigli del benessere di
Despar Sicilia
{{'2018-12-19 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd LLLL y'}}

Come sopravvivere alle Feste

Ormai il Natale è passato ma attenzione: ci sono ancora Capodanno ed Epifania da superare prima che questo periodo di festa sia completamente finito…finalmente!
L’attesa del Natale e tutte le aspettative che le Feste portano con sé, spesso sono ben lontane da quello che succede davvero. Pranzi e cene che non hanno fine, cibo che inonda le tavole 24 ore su 24 e pennichelle pomeridiane che finiscono a notte inoltrata: ecco cosa sono in realtà le Feste di Natale. Per questo, abbiamo pensato fosse fondamentale creare una vera e propria mini-guida di sopravvivenza a questo periodo colorato e pieno di lucine.

1. Selezionare bene le eccezioni
Esiste un detto ben diffuso tra nonni e bisnonni: “Non si ingrassa da Natale a Capodanno ma da Capodanno a Natale”. È un buon motto per ricordare che qualche giorno di eccezioni e pasti più ricchi non sono certo un problema se durante tutto il resto dell’anno i pasti scelti sono equilibrati e genuini. Ma se anche durante l’anno l’alimentazione non è delle più sane, è meglio limitare i pasti più goduriosi solo ai giorni di festa e alternarli a pietanze più light. Sarà un modo per inserire portate nutrienti nelle vostre abitudini e continuare a integrare pasti sani nei menu di tutto l’anno.

2. Iniziare con un po’ di sport
Durante il periodo natalizio c’è tutto il tempo per prendere del tempo per sé e allora perché non dedicarlo alla propria salute? Il tempo libero guadagnato con le vacanze di Natale è un’ottima occasione per recuperare un po’ di energia con della sana attività fisica. E poi, muoversi un po’ serve a ridurre i livelli di stress, che si alzano facilmente tra corse per il regalo perfetto e tutti questi pranzi in famiglia!

3. Non dimenticare la lentezza
Infine, il Natale è anche un momento per rallentare un pochino. Dopo lo scatto finale verso la fine dell’anno, è meglio prendere un po’ di tempo per raffreddare i motori e tornare a un’andatura normale, senza affannarsi inutilmente. Un modo per rendersi conto del bisogno di rallentare è fare attenzione a come si mangia: masticare lentamente e prendere delle piccole pause tra un boccone e l’altro possono essere accorgimenti utili per prediligere la lentezza.

Potrebbero interessarti anche:

{{'2019-05-28 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-05-28 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

5 benefici delle ciliegie

Quando l’estate si avvicina, è tempo di ciliegie!

scopri di più
{{'2019-04-30 00:00:00' | dateToISO | date : 'dd'}}
{{'2019-04-30 00:00:00' | dateToISO | date : 'LLLL y'}}

Nespole, i frutti della pazienza

Un tempo erano i frutti da far maturare insieme alla paglia

scopri di più